IL DOLCE ANDAR. PROGETTI PER UNA MOBILITA’ ALTRA

Workshop with Jordi Bellmunt

LABORATORY SYSTEM FOR GREEN AREAS: FROM URBAN TO NATURAL

Master in Architettura del Paesaggio UPC Barcellona / ACMA Milano

Milano,16 – 20 ottobre 2013

Docente: Jordi Bellmunt   http://www.jordibellmunt.com/

Direttore: Antonio Angelillo

Team: Ilaria Mancini, Leonardo Tornambé, Fabrizia Pistis

Trezzo sull’Adda – TREZZO CON L’ADDA

Trezzo sull’Adda: luogo alto e protetto.

Trezzo ha antiche origini e da sempre la sua storia è legata all’orografia e alla morfologia del suo territorio. La sua posizione strategica le ha permesso, nei secoli, di difendersi senza il bisogno di creare mura di difesa. Infatti la roccaforte naturale sulla quale sorge le consente di osservare e dominare il territorio sottostante. Un promontorio affacciato sul fiume Adda, che, nel suo lungo corso, si insinua con una doppia ansa tra le rocce a strapiombo che sostengono le fondamenta di Trezzo (a ovest) e di Capriate San Gervasio a est.

L’ orografia ed i sistemi di viabilità e  di accesso alla città, dettano la definizione di due sistemi paralleli: antropico e naturale. Questi due sistemi hanno tre punti di contatto verticale che legano città e fiume e scandiscono il ritmo del fiume: l’ascensore nella torre e castello (recupero dell’archeologia presente), la funicolare in corrispondenza di un nuovo asse di spazi pubblici, la rampa di Villa Gina e il Santuario. Per infrastrutturare il percorso ciclabile veloce è previsto un nuovo ponte ciclopedonale, che permette la continuità dei percorsi, per raggiungere il villaggio operaio Crespi d’Adda, e Milano lungo il Naviglio della Martesana.